Glob011: Numero 3

Pubblicato il da Piemondo

glob011-3Editoriale: Ieri baciavamo le mani, oggi invece il … retro di una mela!

 

Fino a ieri l’Italia di Berlusconi, in preda al cappio leghista (e quello affarista), baciava la mano di Gheddafi affinché potesse bloccare i clandestini che potevano dare e danno fastidio all’elettore padano medio(cre). Oggi invece,

come se nulla fosse, quella stessa Italia è impegnata nell’ennesima opera di vassallaggio al servizio dei veri poteri forti della Terra: USA, Inghilterra e Francia (che ha acquistato per circa 511.000.000.000 di euro il nostro debito pubblico, in cambio delle 5 Centrali nucleari che verrebbero a costruire sul suolo italiano) e non si allea in sede Europea con la Germania (con la quale però non abbiamo esitato ad allearci quando era nazista) che ha detto NO ai bombardamenti contro la Libia semplicemente perché sta perseguendo, ormai da anni, programmi di affrancamento dalle fonti energetiche di tipo fossile/esauribile, rendendosi così svincolata dal Risiko franco-anglo-americano

che prima inventa dittature con cui fare affari, per poi trasformarle in democrazie fantoccio.

Lasciamo libere le società arabe di costruire le proprie democrazie perché, riprendendo le parole di A. Camilleri: “[…] dalla democrazia non si scappa”. Cosa che al contrario si continua a fare dall’Italia in cui nel frattempo, tra una barzelletta e l’altra, si preferisce discutere del “processo/ prescrizione breve”, che rischia di abbattersi anche su reati gravi come pedofilia o corruzione. E perché se ne discute? Se ne discute perché abbiamo un Premier magnanimo che a quanto

pare paga le donne (minorenni incluse) di cui filantropicamente dispone, affinché non si prostituiscano.

Se ne discute perché, purtroppo per il nostro magnanimo Premier, l’avvocato Mills è ancora vivo, vegeto e ben munito di capacità di intendere, volere e ... fare nomi. Se ne discute perché oggi in Italia alle logiche democratiche

fondate sul diritto d’uguaglianza di fronte alla legge, si sono sostituite quelle di discriminazione plutocratica fondate sull’acquisto di: leggi, diritti delle donne come degli uomini e quindi dignità, tutto incluso nel prezzo. Riprendiamoci

la nostra democrazia, siamo l’unico Paese nordafricano, come è già stato sarcasticamente osservato da parte di alcuni giornalisti, in cui ancora non c’è stata una rivoluzione!

 

scritto da Lino Manella per Glob011

 

Leggere il numero 3 in pdf: http://www.youblisher.com/p/120104-Glob011-Numero-3/

Con tag numeri glob011

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post